Laboratorio del Turismo – Tourism Maker ©


Prendiamo esempio da… Brolo (ME)

Gli abitanti di Brolo,  paese in provincia di Messina ben incastrato sulla costa settentrionale dell’Isola, tra Messina e Palermo, passano da circa 5.800 dei mesi freddi ad almeno il doppio durante l’ alta stagione.

Come per molte realtà in via di sviluppo, non è sempre stato così.

Secondo l’ultimo monitoraggio dell’ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo) relativo alle previsioni per l’estate appena trascorsa, la Sicilia  è la meta preferita da turisti provenienti da diverse aree del mondo, non da ultimo dalla Corea.

La classe medio-alta coreana, quella maggiormente appassionata di arte e buon cibo, secondo il TO Hana Tour ha scelto la Sicilia per le sue vacanze estive. Un popolo tanto lontano geograficamente e culturalmente, viene in Italia, oltre che per le grandi città d’arte, per godere delle bellezze di una specifica area.

La Sicilia è una terra a dir poco straordinaria, che riesce a proporre storia di diversi periodi e origini, cultura, arte (anche contemporanea), paesaggi mozzafiato e mare ancora limpido. Certamente non è l’unica zona del nostro Paese ad avere queste caratteristiche, ma negli ultimi anni è riuscita a rilanciarsi a livello prima nazionale e poi internazionale e reinvestire i guadagni con nuovi servizi al turista.

Prendiamo l’esempio di Brolo. Come sono riusciti a passare dai villeggianti ai turisti veri e propri?

  • innata consapevolezza delle bellezze offerte dal loro territorio
  • stretta collaborazione tra pubblico e privato
  • capacità di convogliare naturalmente un turismo adatto ai giovani e uno adatto alle famiglie
  • sfruttamento intelligente della vicinanza di altri luoghi turistici e/o celebri  (Capo d’Orlando, Tindari, Taormina, Giardini Naxos…)
  • creazione di luoghi importanti di aggregazione pubblica adatti sia ai turisti che alla popolazione locale
  • sforzi notevoli per rientrare nei tour esitivi di grandi nomi della musica, del cabaret e del teatro
  • largo spazio ad associazioni culturali giovanili e non, che infoltiscono la già grande offerta dell’Estate Brolese con gite culturali, rappresentazioni teatrali e mostre di arte contemporanea
  • gran numero di eventi importanti gratuiti
  • buona cucina
  • ottimo equilibrio tra iniziative popolari e folkloristiche e moderne
  • prezzi onesti

La base di partenza per ogni riqualificazione è prendere consapevolezza dell’importanza dei flussi turistici e dedicare sforzi economici ed energie al progetto. Se il territorio attrae turisti e appassionati, l’imprenditore troverà il coraggio di rischiare e di mettersi in gioco aumentando così l’offerta dei servizi.

Brolo ha capito che il modo migliore per riqualificarsi era rendere i mesi di alta stagione attraenti per molte fasce di età. I giovani, con locali e iniziative interessanti (e la vicinanza di altre zone di attrazione turistica), gli amanti della cultura, gli amanti del mare pulito e le famiglie con bambini che negli ultimi anni sono un’immensa risorsa. I centri che hanno saputo riqualificarsi ed ospitare famglie con bambini con iniziative e strutture ricettive adeguate, hanno trovato il loro posto al sole. Le famiglie con bambini, una volta trovato un luogo-vacanza attento alle loro esigenze, tendono a ritornarvi negli anni.

 

 

 

 

 


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: